Il prossimo 30 Aprile a Villa Mimbelli dalle ore 10.00 alle ore 13.00, il Liceo Cecioni, con altre scuole cittadine, organizza un Exhibit con giochi, gare di robotica e mostre scientifiche in cui i veri protagonisti sono gli allievi.  Sono previsti inoltre anche intrattenimenti musicali e teatrali liberamente adattati alla scienza. 

Caterina Consaga è stata una docente storica del Liceo Cecioni e ha partecipato con il Preside Castelli alla fondazione del Liceo Sperimentale, nato, dal Secondo liceo, a Livorno nel 1974-75. Il Liceo Sperimentale è stata un’innovazione strutturale e metodologica che ha richiesto energie e impegno costanti con continui adattamenti di revisione e modifica. Caterina docente di alta professionalità, profondamente dedita al suo lavoro, ha coordinato per anni la sperimentazione e ha partecipato con passione alle battaglie sostenute con il ministero perché il liceo potesse continuare ad offrire il suo servizio alla cittadinanza, peraltro sempre solidale con la nostra scuola.

Animata da spirito collaborativo è stata una sostenitrice delle prove parallele tra classi dello stesso livello, organizzate dai docenti con una laboriosa progettazione di equipe. Per alcune nuove colleghe, sopraggiunte nel corso degli anni, è stata una guida e un punto di riferimento costante, sempre pronta a collaborare, a dare indicazioni con competenza, unita a rispetto per l’altro e modestia. Lo spirito di innovazione e ricerca proprio di Caterina e dei docenti fondatori della scuola è continuato nel tempo e ha avuto il suo naturale sviluppo nell’attuale liceo Cecioni, sempre attento alle novità didattiche. Le profonde conoscenze e competenze professionali di Caterina Consaga nella lingua e letteratura italiana e latina sono sempre state unite a una grande attenzione agli aspetti umani e psicologici, consentendole di creare con i suoi allievi una empatia che ha prolungato i rapporti ben oltre gli anni scolastici. La sua curiosità per le innovazioni didattiche e l’amore per la cultura non l’hanno mai abbandonata negli anni della pensione, ha infatti continuato a leggere, a partecipare agli eventi culturali organizzati dal liceo, a diffondere le sue conoscenze agli studenti che continuava a seguire. La sua morte, avvenuta il 14/4/2019, lascia dunque in molti amici, parenti, colleghi, allievi una grande mancanza, ma il suo ricordo sarà perpetuato dalla “corrispondenza di amorosi sensi”. In sua memoria sarà svolto tra gli alunni del liceo, che si distinguono nella lingua italiana, un concorso di scrittura creativa e sarà assegnata una borsa di studio da una commissione composta da Nicoletta Consaga, nipote di Caterina Consaga e dalle professoresse Annamaria Citi, Letizia Paoletti, e Marinora Roffi, colleghe e amiche di Caterina.

Il gruppo di Tedesco della classe 2 DLL è stato ospite dei partner della Oswald-von-Nell-Breuning-Schule di Rödermark dal 6 al 13 aprile. Gli alunni hanno partecipato alle attività della scuola ospite e hanno effettuato visite interessanti. Nella foto li vediamo in attesa di fare una visita guidata della sede centrale di Francoforte della Banca Centrale Europea.foto scambio

Forse non tutti sanno che I. Asimov non è stato solo un arcinoto scrittore di fantascienza ma anche un biochimico autore di volumi di divulgazione scientifica. Coniugando la passione per la scienza alla scrittura, Il Gran Sasso Science Institute ha istituito un premio, giunto alla sua quarta edizione così concepito: ogni ragazzo partecipante è insieme in gara e giurato; infatti ognuno scrive una recensione di uno dei libri di divulgazione scientifica (a cui attribuisce un punteggio) proposti dal Comitato Scientifico e il libro che riceve il punteggio più alto è dichiarato vincitore. I membri del Comitato Scientifico scelgono invece per ogni regione le quattordici migliori recensioni (due per libro) che si contenderanno la vittoria.

            Sabato all’Istituto di fisica Nucleare di Pisa, sono stati premiati i vincitori della Toscana nel corso di una mattinata in cui tutte le regioni partecipanti si sono parlate in video conferenza.

            La dott.ssa Sandra Leone ha sottolineato l’importanza di avvicinare i giovani a letture scientifiche che possano far nascere in loro la scintilla della curiosità e dell’interesse.

            I nostri studenti, Marcello Lariccia, Zoe Notartomaso, Giacomo Rinaldi, Luca Riposati, sono entrati tra i quattordici vincitori toscani e parteciperanno alla giornata finale a Catania  (nell’ottobre prossimo) dove sarà scelta la recensione vincitrice. Per gli altri nostri nove premiati con menzione, biglietti di ingresso per la Mostra del libro a Torino (a Valeria Pitari) per la menzione speciale e una rivista scientifica.

Foto 1   Foto 2

            Venerdì 12 aprile si sono svolte le finali del torneo di calcio junior e senior, intitolato da quest’anno a Filippo Arpesani. In un clima di commozione e di sana competizione sportiva le squadre si sono sfidate per la vittoria, davanti a un pubblico entusiasta e partecipe, in cui oltre ai compagni di classe e ai professori, spiccavano i molti amici di Pippo e ora membri della fondazione “Rosso come  Pippo” voluta dalla famiglia, il Dirigente Scolastico, una rappresentanza del Consiglio di Istituto degli allievi e la famiglia di Pippo che è stata sponsor generoso della manifestazione con le maglie delle squadre, le medaglie per i vincitori e un gadget della fondazione  per le squadre seconde classificate.                   

            Hanno giocato la finale junior: A. Daugenti, G. Vivaldi, G. Truglio, P. Ortis e G. Rossi (squadra vincitrice); G. Sapienza, G. Balestri, F. Sciapi, A. Sarri, F. Garofoli (squadra seconda classificata).

            Hanno disputato la finale senior, tra titolari e riserve, F. Biagiotti, G. Codevico, L. Puccioni, E. Liverani, T. Contini, L. Termine e F. Crestacci, che si sono aggiudicati la vittoria per la classe 5asu, che Filippo frequentava, contro la squadra di L. Tura, A. Giusti, A. La Russa, A. Salvucci, M. Coccorullo. 

 

squadra vincitrice min

Dal 3 al 10 aprile gli alunni della 2C LL sono stati ospitati dai loro partner tedeschi del Liceo Eduard Mörike di Neuenstadt a.K. Durante il secondo soggiorno dello scambio culturale gli studenti hanno effettuato varie attività a scuola e visite di istruzione. Nella foto il gruppo ad Heideberg.Heidelberg die italienische Gruppe reduziert

Si comunica agli interessati che nell'area "Amministrazione trasparente" attraverso il link http://trasparenza-pa.net/?codcli=SS18324&node=57491 sono pubblicate le graduatorie dei docenti di III fascia. 

            Venerdì 12 aprile dalle ore 15 al “PalaCecioni” si svolgeranno le finali (squadre junior e senior) del torneo di calcio a cinque intitolato al nostro alunno Filippo Arpesani, tragicamente scomparso lo scorso settembre. Alla manifestazione, fortemente voluta dai compagni della 5asu, per ricordare il loro amico, parteciperà la famiglia di Pippo che ci ha permesso di fare nostro il nome della fondazione (appunto “Rosso come Pippo”) a cui ha dato vita per aiutare i giovani nella ricerca della propria strada e che, con grande generosità, si è offerta come sponsor dell’evento sportivo.

            Lunedì scorso il direttore del carcere di Livorno, dott. Carlo Mazzerbo, con l’educatrice dott.ssa Villa e due rappresentanti della Polizia Penitenziaria ha incontrato gli studenti della 5asu: due ore di dialogo fittissime, in cui le molte domande degli studenti (dalle notizie sulla vita quotidiana in un carcere, alla vicenda di Stefano Cucchi, alla realtà del carcere di Gorgona), hanno trovato risposta. Il contatto con la realtà carceraria era iniziato con l’incontro con il garante per i diritti dei detenuti, continuerà con la partecipazione alla presentazione del libro “Le parole invisibili: storie dal carcere di Livorno” e, infine, ad una performance teatrale allestita dai detenuti presso il carcere a fine mese.

            Questi incontri concludono il percorso sui diritti umani, ricco di spunti grazie alla collaborazione con enti ed associazioni del territorio (operatori Caritas su welfare generativo e società multiculturale, del Sert e della Comunità di S.Egidio sulle dipendenze oggi, dell’Associazione Alba sulla salute mentale) intrapreso dalla classe durante quest’anno scolastico.

Tutto è SuperAbile” è il titolo del progetto sulle barriere mentali ed architettoniche realizzato al Liceo Cecioni in collaborazione con U.I.C.I. Livorno e l’Osservatorio permanente sulla disabilità, che ha coinvolto le classi terze dell’indirizzo Scienze Umane. Le attività svolte sono state di tipo laboratoriale improntate alla sperimentazione pratica delle difficoltà connesse alla disabilità nella sede dell’Istituto e in una visita guidata presso il centro A.PO.DI, con l’obiettivo di rendere gli alunni e le alunne più sensibili al riconoscimento dell’esistenza di condizioni umane più difficili, sollecitandone il rispetto e l’agire solidale e compartecipe da cittadini attivi e consapevoli.Progetto SuperAbili

Esperienza educativa di prim’ordine, quest’anno, per le quarte degli Indirizzi Scientifici del Liceo “Cecioni” che ha coinvolto circa 60 studenti delle classi IV A LS, IV A e B SA. I nostri alunni sono stati ospitati  nell’Ecovillaggio di Cinisi confiscato alla mafia, denominato “Fiori di campo” da una poesia di Peppino Impastato. Gli studenti del “Cecioni” hanno vissuto una settimana all’insegna del rispetto dell’ambiente, della legalità e della cittadinanza attiva. In allegato il dettaglio dell'iniziativa.

 

Il Gran Sasso Science Institute ormai da quattro anni organizza, a livello nazionale, il Premio Asimov per l’editoria scientifica con lo scopo di avvicinare i giovani alla lettura di opere scientifiche, sia pure divulgative. Gli studenti, infatti, sono stati chiamati a redigere la recensione di un volume, scelto tra sette proposti dal comitato organizzatore. Tra i quattordici “vincitori”, previsti per la Regione Toscana, che accederanno poi alla finale nazionale, quattro sono studenti del nostro liceo: Zoe Notartomaso, Giacomo Rinaldi, Marcello Lariccia e Luca Riposati. Ma non è finita qui: Valeria Pitari e Sara Botta riceveranno una “menzione speciale” per la loro eccellente recensione mentre a Marika Favilla, Michele Nocentini, Adele Di Sante, Matilde Rossi, Caterina Scapuzzi, Leonardo Rolla, Giuseppe Addario andrà una “menzione” per il livello ottimo dei loro lavori.La premiazione sarà il 13 aprile prossimo a Pisa presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Il nostro liceo ospita dal 20 al 27 marzo alunni tedeschi del Liceo "Eduard Mörike" di Neuenstadt a.K. (provincia di Stoccarda). Siamo giunti alla quarta edizione di questo scambio culturale e la classe coinvolta è la 2 C Linguistico, gli alunni italiani verranno accolti dai loro partner tedeschi nel periodo 3 -10 aprile p.v. La docente referente è prof.ssa S. Corrao e la docente accompagnatrice la prof.ssa S. Dell'Accia. In allegato il programma dello scambio.gruppo tedesco